Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce

Esperienze di un giovane organizzatore: Confronto e Collaborazione

28-01-2014

Credo sia opportuno anticiparvi che questo contributo non contiene un “manifesto” di intenzioni né è una summa di concetti e belle parole, e nemmeno un’esortazione ad attivarsi per chi lo leggerà… I paragrafi di quest’altro articolo sono più che esplicativi a riguardo, e non voglio occupare questo spazio ripetendo gli stessi concetti.

Il mio articolo semplicemente spiegherà chi sono, o per lo meno quali sono state le mie (poche) esperienze nel contorto e al contempo meraviglioso mondo del Larp. So che la cosa potrebbe suonare stonata: questa rubrica non è il “Diario segreto di un giovane Organizzatore”. Scrivendolo e pubblicando voglio tuttavia far capire che quelle dell’articolo linkato poco sopra non sono solo parole al vento: io sono, volendo un pò esagerare, un “esempio vivente” e concreto che può, nel suo piccolo, spiegare l’importanza che il confronto e la collaborazione possono avere nel mondo del GRV.

Sono Elio Biffi, di Bergamo, studente, classe 1994 - non ho ancora compiuto 20 anni. Poco più di un anno fa, con un gruppo di amici e parenti vari da sempre interessati al fantasy e al gioco di ruolo ho iniziato la mia piccola avventura nel mondo del Larp, fondando l’associazione AmbarenGRV. L’intento era (e continua ad essere) quello di voler organizzare live di ambientazione fantasy (manco si immaginava, a suo tempo, esistessero altri tipi di eventi Larp) nella nostra provincia, cercando di coinvolgere la variegata fauna umana locale appassionata del genere. Non avevamo e non abbiamo particolari mire o aspirazioni, nè budget astronomici: volevamo solo divertirci e sperimentare qualcosa che per noi era solo uno splendido miraggio lontano. La mia meravigliosa incoscienza di teenager, infatti, mi ha portato a organizzare i primi eventi senza mai aver partecipato a nessun tipo di live - tra gli altri staff, su 8 persone, solo 5 avevano prima di allora sperimentato qualche giornata di gioco.

Come potete immaginare, il caos ha regnato sovrano, come immagino capiti a tutte le nuove realtà, ma con l’aggravante della nostra totale inesperienza. Eppure siamo sopravvissuti al primo evento (Luglio 2013), i nostri giocatori si sono divertiti, noi pure, e abbiamo proseguito l’avventura…
Ci siamo resi conto, in ogni caso, che avremmo avuto bisogno di capire qualcosa in più. I problemi generali che soffrivamo, ci siamo detti, sono annose questioni che probabilmente hanno colpito più o meno tutte le associazioni di GRV… Proviamo a chiedere come li hanno risolti. 

Ecco accorrere in nostro aiuto il mare magnum dell’internet: in primis, uno splendido e utilissimo gruppo su FB, teatro di numerose discussioni legate a praticamente ogni aspetto dei GRV: “Confronto Costruttivo tra Larper Italiani”. Come potete immaginare, da cosa nasce cosa: abbiamo posto alcune domande, siamo intervenuti in altre discussioni… Abbiamo preso familiarità con alcuni Larper e associazioni sparsi per la penisola, abbiamo spulciato dozzine di siti e album fotografici di realtà italiane e internazionali, abbiamo scoperto la rubrica MondoLarp su Gdr Italia, abbiamo trovato soluzioni a gran parte delle nostre questioni irrisolte, e recuperato spunti interessantissimi per lo sviluppo del nostro progetto.

Caso volle che comparisse proprio in quel gruppo la condivisione di un evento di Terre Spezzate, La fortezza dei vinti di Ottobre 2013. Scavando nel sito di TS, di collegamento in collegamento, abbiamo scoperto proprio la serie degli articoli del Diario dello Sviluppatore, in particolare le 42 Tesi di Paderna, e ci siamo trovati in piena sintonia con il loro modo di vedere il Larp.

Da bravo teenager invasato, ho cominciato a bombardare di mail il buon Lupo, presidente di TS. Lui, gentilissimo, mi ha risposto chiarendo diverse questioni piuttosto corpose e cruciali per l’immediato futuro della mia realtà. Questioni piuttosto complesse (è necessario richiedere una copertura assicurativa? come pubblicizzarci al meglio online? ecc), che da soli non avremmo saputo sciogliere.

Poi mi sono iscritto La fortezza dei vinti. Volevo “toccare con mano”, insomma, il loro modo di fare, ed ero fortissimamente incuriosito dalle novità della Rivoluzione d’Ottobre. Una richiesta dello staff di TS ha poi fatto scoccare la scintilla che mi ha permesso di parlare con loro “alla pari” (paradossale, per me che rappresentavo una realtà con così poca esperienza, fare un favore a una delle associazioni più famose del nord Italia…). Richiedevano armi in lattice in prestito ai giocatori della FdV, per riuscire ad organizzarla al meglio: mi sono proposto per portare gli scatoloni delle armi di AmbarenGRV. 

Ho partecipato a La fortezza, mi sono divertito come non mai, ho conosciuto di persona i ragazzi di TS e i loro giocatori. Dopodichè, ho cominciato a seguire con più attenzione il loro lavoro: ho risposto a un loro appello di ricerca collaborat ori, ed eccomi qui, dopo un paio di mesi, a scrivere un articolo sul loro sito. Mi sono ritrovato insomma in modo del tutto naturale a lavorare su due fronti: la mia piccola associazione, e i più grandi eventi di TS. E sto continuando a farlo, con grande soddisfazione e benefici (spero) da entrambe le parti...
Non ho dovuto abbattere nessuna barriera magica, non ho dovuto superare montagne invalicabili: si è trattato solo di mettere le mie (poche) competenze al servizio di Terre Spezzate, e di chiedere senza paura il loro aiuto quando Ambaren non sapeva come muoversi. 

Non vi tedierò più a lungo con altri noiosi stralci di vita vissuta: mi limiterò a dirvi, a titolo di esempio, che Terre Spezzate ha nel frattempo prestato diversi suoi costumi e alcune scenografie per l’ultimo evento di AmbarenGRV; Ambaren stessa, si sta attivando per portare il maggior numero di giocatori possibile alla Replica de La fortezza dei vinti. Io sto collaborando alla preparazione di alcuni dei prossimi eventi di TS, e sto accumulando in questo modo esperienze e idee che saranno utili (e già lo sono state) allo sviluppo della nostra realtà. In generale, se mi è concesso, direi che le due associazioni stanno collaborando in modo tale da essere utili l’una all’altra.
Grazie a TS e alla loro disponibilità (ma anche grazie ai consigli di Confronto Costruttivo) la nostra piccola realtà provinciale non è più così piccola e provinciale. E, per quanto possa sembrare strano, anche Terre Spezzate (pur essendo molto più grande rispetto ad AmbarenGRV) sta avendo qualche vantaggio dal lavorare con noi.Spero che leggere queste righe possa servire a fornirvi un concreto esempio di come confrontarsi e lavorare insieme serve a tutti, che si abbiano 500 giocatori o solo 5 amici.

Specie se abbiamo a cuore il futuro del nostro hobby nel territorio italiano, non possiamo rinchiuderci nei piccoli campanilismi associativi: apriamoci, discutiamo assieme, andiamo a provare eventi nuovi, accogliamo giocatori e organizzatori che hanno esperienze diverse dalla nostra... Non c’è alcun rischio in questo: nessuno ruberà la formula segreta del Larp che avete faticosamente scoperto… molto probabilmente, perchè non esiste una formula segreta del Larp.

“Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo.”
Henry Ford

 



Per la gioia di alcuni e lo scorno di altri, il Diario dello Sviluppatore è tornato! Faremo un'uscita ogni mercoledì mattina, da oggi a La fortezza dei vinti, con aggiornamenti sul live e su come procedono i preparativi, ma anche riflessioni varie sul larp in generale; non mancheranno, infine, un paio di articoli inutili che infileremo qua e là per rispettare la scadenza settimanale anche quando l'ispirazione ci avrà abbandonato. Se non conoscevi ancora questa simpatica rubrica e per qualche motivo vuoi approfondire i nostri passati vaneggiamenti, ti consigliamo il Manifesto 2013 di Terre Spezzate - "La Rivoluzione d'Ottobre", gli altri articoli del Diario dello Sviluppatore e le famigerate, insolenti, irresistibili 42 Tesi per la Rivoluzione
 

P.s.: le iscrizioni a La fortezza dei vinti procedono bene, i personaggi sono tutti pubblicati e a questa pagina tutti possono leggere le brevi introduzioni a ciascun personaggio! Ti aspettiamo :)
P.p.s.: ringraziamo ancora Elio Biffi, l'autore di questo articolo!

 

10 motivi per giocare a ts

Leggi Tutti