Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 442

Gli Episodi de La fortezza dei vinti

21-08-2013

Dopo la pausa di Ferragosto, il Diario dello Sviluppatore ritorna a molestarvi con nuovi interessanti articoli!

La fortezza dei vinti è un evento autoconclusivo di 3 giorni, dal venerdì alla domenica pomeriggio, ma il gioco si struttura in 4 diversi Episodi di circa 6 ore ciascuno . Il primo giorno avrà un solo Episodio, il secondo giorno due, il terzo ed ultimo giorno corrisponde all’Episodio conclusivo.

Gli Episodi possono essere considerati come capitoli di uno stesso libro o, per l'appunto, episodi di una mini serie tv. Sono tematicamente coerenti con la storia complessiva e tra loro, d'altra parte ciascuno esplora uno o più aspetti specifici della vicenda e quindi dei personaggi che la vivono. La scelta di adottare questa struttura è stata dettata in primo luogo dall'impossibilità di far dormire in gioco tutti i partecipanti all'evento e quindi di poter proporre un larp davvero continuativo e senza time-out. Ma la divisione in Episodi ha anche altre funzioni…

Intensità di gioco e riposo tra gli Episodi

La fortezza dei vinti è un evento realistico e immersivo, in cui l'intensità dell'immedesimazione da parte di tutti i partecipanti è fondamentale. Intendiamo essere molto seri su questo aspetto e pertanto non sono ammessi discorsi o momenti fuori gioco durante lo svolgimento del larp per nessuna ragione . A fronte di questa imposizione pensiamo che sia più che ragionevole rimanere in parte per 6 ore di fila e poi avere dei momenti di pausa in cui rinfrescarsi, riposarsi, chiamare a casa, chiacchierare fuori gioco, pensare al proprio personaggio e, naturalmente, dormire.

Ritmo della storia e nuovi spunti di gioco

Ogni Episodio, o sessione di gioco, ha un titolo che funge da teaser , si focalizza su uno specifico tema della storia proposta e suggerisce ai personaggi un certa “atmosfera”. La storia della fortezza dei vinti viene infatti sviluppata dai (molti) partecipanti ed è quindi fondamentale essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda per mantenere un buon ritmo. Ciascun Episodio viene introdotto da un briefing collettivo, ovvero una breve spiegazione a voce in cui ai partecipanti, insieme o divisi in gruppetti, viene esposto il tema della sessione, ricordate o spiegate le regole specifiche dell’Episodio, se ve ne sono, e consegnato il prologo. Il prologo è un breve testo dedicato al personaggio in cui vengono forniti al giocatore che lo interpreta spunti di vario genere:

informazioni, ovvero conoscenze pregresse in possesso del personaggio e funzionali alla storia o all’Episodio. Esempio: la notte scorsa hai visto un figuro incappucciato di verde sgattaiolare lungo le mura e consegnare un piccolo scrigno di legno a Tiziano il tagliapietre…

esordio, ovvero una breve introduzione che suggerisce al giocatore qualche spunto su come il personaggio potrebbe iniziare l’Episodio. Esempio: Tiziano il tagliapietre dovrebbe iniziare l’Episodio in stato di preoccupazione ed ansietà, ora è custode di un tesoro che potrebbe cambiare la vita di molti, ma l’incertezza su come agire lo divora .

coda, ovvero un suggerimento su come il personaggio potrebbe chiudere l’Episodio di gioco. Esempio: entro la fine dell’Episodio Tiziano dovrebbe aver deciso da che parte stare ed aver stabilito cosa è davvero importante e a chi, o cosa, destinare il tesoro che custodisce.

fati, ovvero istruzioni o richieste specifiche su azioni da compiere durante l’Episodio.
Esempio: durante la cena, scatena una rissa contro gli oppressori, cercando di coinvolgere più persone possibili .
Esempio2: se qualcuno osasse turbare la quiete durante la cena, vai su tutte le furie e insisti per una punizione esemplare: la tortura in pubblica piazza.

Vale la pena di sottolineare una differenza importante tra i fati e gli altri elementi del prologo: i fati non sono suggerimenti o spunti ai personaggi che ciascun partecipante può scegliere se cogliere o meno; sono precise istruzioni degli organizzatori ai giocatori , e ci si aspetta che vengano eseguite a prescindere da cosa è accaduto precedentemente in gioco, poiché sono necessarie, o almeno rilevanti, per lo sviluppo dell’evento oppure sono strettamente collegate al gioco di altri partecipanti. Nota che non tutti i giocatori riceveranno un fato, anzi saranno piuttosto limitati. Se ti capita un fato, fai del tuo meglio per compierlo!

Livello delle ostilità

Durante un evento autoconclusivo e basato sull’intreccio dei personaggi come La fortezza dei vinti , non avrebbe alcun senso “perdere il personaggio” nei primi giorni del live, nè tantomeno “creare un nuovo personaggio” come avviene in una campagna formata da più eventi di gioco collegati. Per questo motivo, nonché per plasmare il ritmo dell’evento, non è possibile uccidere altri personaggi prima dell’ultimo Episodio, anzi ogni Episodio ha regole particolari sul livello di violenza e mortalità ammesso. Per comprendere quanto segue, leggi prima l'articolo Combattimento e ferite.

Episodio 1 - Un fragile patto - venerdì dalle 18 alle 24

Fase iniziale interlocutoria. Solo risse e “ferite di striscio” senza nessuna conseguenza duratura. I Cerusici servono solo a rassicurare i pazienti.
Inoltre gli abitanti del Baluardo (tranne i Nobili e i Guerrieri) non se la sentono assolutamente di combattere, e anzi cedono subito alla semplice minaccia delle armi.

Episodio 2: Guai ai vinti - sabato dalle 12 alle 18

I personaggi possono essere Feriti , ma non Abbattuti, dalle armi e devono farsi medicare da un Cerusico, che dichiarerà la ferita non molto grave e guaribile in mezz’ora o giù di lì, o anche meno se sembra appropriato.
Inoltre gli abitanti del Baluardo (tranne i Nobili e i Guerrieri) preferiscono non combattere, e anzi cedono facilmente alla minaccia credibile delle armi.

Episodio 3: Fuoco sotto la cenere - sabato dalle 19 all’1

I personaggi possono essere Feriti e Abbattuti dalle armi e devono farsi medicare da un Cerusico, che potrà se la situazione è appropriata dichiarare cicatrici e piccole menomazioni permanenti, oltre a guarigioni che richiedono più tempo (in ogni caso, ben prima della fine dell’episodio). I giocatori il cui personaggio è stato Abbattuto possono, se lo desiderano, far morire il loro personaggio in seguito alle ferite ricevute.
Gli abitanti del Baluardo non hanno speciali istruzioni, possono agire come meglio credono.

Episodio 4: Vivere o morire - domenica dalle 12 alle 16 circa

Sono possibili i Colpi di grazia . I Cerusici possono e devono dichiarare ferite mortali, morti sul colpo e qualsiasi genere di menomazione o di indebolimento duraturo o permanente.
Inoltre tutti i personaggi che hanno l’Archetipo “Popolano” possono, se ritengono appropriata questo cambiamento per il loro personaggio, combattere con tutte le armi e gli scudi.

 


 

Leggi anche: il nuovo Manifesto 2013 di Terre Spezzate - "La Rivoluzione d'Ottobre", gli altri articoli del Diario dello Sviluppatore e le famigerate, insolenti, irresistibili 42 Tesi per la Rivoluzione. Leggi i commenti a questo articolo sul gruppo Facebook Gioco di Ruolo dal Vivo Italiano e sulla pagina FB della fortezza dei vinti!

P.s.: in molti si sono iscritti e hanno già scelto il loro personaggio per La fortezza dei vinti. Lo scorso mese, ne abbiamo pubblicata una nuova "infornata", circa 25 nuovi personaggi a disposizione dei partecipanti. Per avere la selezione più ampia, affrettatevi a iscrivervi effettuando il pagamento tramite Paypal e a registrarvi sul gestionale di Terre Spezzate, così che un organizzatore possa abilitare il vostro utente alla scelta del personaggio. Questa nuova ondata di personaggi porta il totale a più di 100 e difficilmente ne pubblicheremo di nuovi prima di settembre. Quindi, fatevi avanti... partecipare a La fortezza dei vinti costa solo 75 € per tre giorni di gioco in un castello medievale con tutti i pasti inclusi! Oppure, con solo 120 € (fino al 16 settembre) potete avere la mitica doppia offerta Battle for Vilegis 2014 + La fortezza dei vinti!

  

 

 

10 motivi per giocare a ts

  • 1 Generi per tutti i gusti

    Dal fantasy al thriller contemporaneo, passando per la fiaba, l'ottocento o la resistenza partigiana... ci piace spaziare.

    >>>
  • 2 Ciò che vedi è ciò che hai!

    In Terre Spezzate puoi interagire realmente con un mondo accuratamente scenografato, pieno di dettagli!

    >>>
  • 3 Gioco per tutti

    Negli eventi di Terre Spezzate l'obiettivo è coinvolgere tutti i giocatori, nessuno escluso!

    >>>
Leggi Tutti