>

FIUME CRISIS: il progetto

Quattro organizzazioni di tre paesi dell’UE (Italia, Croazia e Ungheria), Altera APS, Parallel Worlds, Terre Spezzate e Terrible Creations si sono unite per un progetto educativo, artistico e ludico a partire da una questione delicata che fa parte delle loro rispettive storie nazionali: il caso della Città di Fiume (Rijeka) negli anni immediatamente successivi alla Prima Guerra Mondiale.
L’obiettivo era la creazione di tre scenari larp che, prendendo spunto dalla storia, parlassero di temi contemporanei quali: identità culturale, radicalizzazione politica, demagogia, nazionalismo, propaganda e confini.
Un progetto iniziato nel 2021 che ha preso vita durante la residenza artistica nella città di Fiume e che si concluderà a novembre 2022 con la pubblicazione dei larp creati collettivamente.
In Italia, il primo scenario prodotto verrà giocato durante il TO Play, al Parco della Tesoriera.

Per approfondire l'affascinante contesto storico, le lezioni tenute da storici esperti del periodo sono a disposizione di tutti!
Guarda le conferenze di The Fiume Crisis (ENG Sub Ita)
Emiliano Loria - End of a World
Tea Perinčić - Rijeka or Death
Márton Pelles - Economic History of Rijeka
Three Views of a Story Tavola rotonda.

“WARY CHRISTMAS”

di Agnes Alma Upor, Chiara Tirabasso, Dorjan Strnad, Gabriella Aguzzi, Livia Pini e Lucija Tancer Mihoković

Wary Christmas è un larp da camera su una famiglia croata e una italiana che celebrano il Natale insieme durante i disordini della fine della Prima Guerra Mondiale e l'occupazione dannunziana di Fiume. Lo scenario è diviso in tre atti in cui i personaggi si riuniscono per il 24 dicembre del 1918, 1919 e 1920.
Il salotto della famiglia italiana diventa una metafora dell'intera città, in cui si esplora la storia dal punto di vista della gente comune, per mostrare come gli eventi, le questioni culturali, sociali ed economiche influenzino gli individui e le famiglie, ma anche come le piccole cose possano ancora avere un significato durante grandi sconvolgimenti storici.

Wary Christmas parla di famiglia, storia, politica e identità culturale, con un sottofondo di canzoni natalizie e profumo di mele e cannella.

8-10 partecipanti; sabato 3 settembre 2022, in occasione del TO Play, Villa della Tesoriera, Torino, h 11:00 - 15:00; piccolo buffet in gioco durante il larp.
L'evento è GRATUITO

ISCRIVITI A “WARY CHRISTMAS” EVENTO FACEBOOK

“BORDERS” & “CITY OF LIES”

The Fiume Crisis ha riunito un collettivo artistico composto da larp designer, educatori, giornalisti, insegnanti, registi e attori teatrali che in una settimana hanno fatto l'impossibile.
Tre squadre, ciascuna con partecipanti croati, ungheresi e italiani, hanno dato vita a tre larp diversi, che nei prossimi mesi verranno testati e fatti giocare, per poi essere pubblicati.
Wary Christmas è il primo scenario che faremo giocare in Italia, ma a partire da Novembre ci sarà occasione di provarli tutti e tre. Quali sono gli altri due?

BORDERS è un larp blackbox incentrato sull'esperienza della frontiera e dei confini. Partendo dai fatti storici accaduti a Fiume nel 1920, il gioco ruota attorno al concetto di barriera, fisica come psicologica e interiore.
Gli altri temi esplorati sono: incomunicabilità, isolamento, frustrazione e impotenza, conditi con umorismo nero, empatia e arte futurista.

CITY OF LIES è un larp da camera sui regimi autoritari, le bugie della propaganda e la creazione di miti e strumenti di comunicazione, durante il periodo di occupazione dannunziana di Fiume - Rijeka, che ricorreranno nelle grandi dittature del XX° secolo.
Questo scenario offre uno spaccato della vita politica e giornalistica a Fiume nel 1920, durante il regime dell'eccentrico avventuriero e poeta Gabriele D'Annunzio.
Il termine da lui coniato per Fiume, “Città di Vita” (City of Life) si tramuta in City of Lies (la città delle menzogne).